Riferimenti storici

  • 70 - L'imperatore Tito distrugge il Tempio di Gerusalemme.
  • 1215 - Il IV Concilio Lateranense stabilisce che gli ebrei debbano vivere in quartieri separati.
  • 1394 - Gli ebrei vengono cacciati da Francia e Germania, alcuni raggiungono l'Italia settentrionale.
  • 1492 - Il re di Spagna Fernando II il Cattolico caccia gli ebrei dalla Spagna e poi (nel 1496) dal Portogallo: molti si rifugiano in Italia.
  • 1555 - Con la bolla Cum nimis absurdum, Paolo IV stabilisce che gli ebrei debbano essere rinchiusi nei ghetti, non avere più di una sinagoga, vendere gli immobili di proprietà, commerciare solo roba usata e portare un contrassegno.
  • 1679 - A Torino la duchessa reggente Maria Giovanna di Savoia-Nemours istituisce il ghetto.
  • 1723 - Vittorio Amedeo II stabilisce la reclusione di tutti gli ebrei del Piemonte.
  • 1798 - Con il Governo provvisorio del Regno di Sardegna, instaurato dai francesi, gli ebrei conoscono la "prima emancipazione": viene, infatti, sancito il riconoscimento dei diritti civili e politici di tutti i cittadini indipendentemente dalla fede religiosa.
  • 1799 - Gli eserciti austro-russi entrano a Torino e ripristinano i vecchi divieti.
  • 1800 - Con la battaglia di Marengo e la liberazione del Piemonte da parte dei francesi, gli ebrei ritornano liberi cittadini.
  • 1814 - Torna a Torino Vittorio Emanuele l e, con la sconfitta definitiva di Napoleone, l'eguaglianza dei diritti è annullata. Si ripristina il domicilio coatto del ghetto.
  • 1848 - Con i Regi Decreti del 29 marzo e 19 giugno, successivi allo Statuto Albertino, si ha la definitiva Emancipazione e cessa il regime di segregazione dei ghetti.
  • 1938 - È promulgato il Manifesto della Razza e sono emanati i primi decreti legge antiebraici in Italia.
  • 1943 - Iniziano le deportazioni naziste. Oltre 8.000 ebrei italiani sono rinchiusi nei lager. Pochi faranno ritorno.
  • 1948 - Nasce lo Stato d'Israele. Dopo quasi 2.000 anni gli ebrei hanno la possibilità di tornare liberi nella loro terra di origine.

Questo sito utilizza i cookie per migliorare la tua esperienza di navigazione. Usando questo sito sei in accordo con la nostra privacy policy OK