Restauro Meridiane

Le meridiane sulla torre civica di Cherasco

Nell’ambito della valorizzazione del periodo napoleonico, nel 1999, ad un anno dalla scomparsa di Gian Giacomo DeBenedetti, il figlio Benedetto e gli amici Arturo Tagliaferro e Bruno Taricco hanno deciso di portare a termine un progetto di restauro conservativo della meridiana ad ore francesi collocata sulla torre civica di Cherasco. Da una prima analisi effettuata da Lucio Maria Morra, realizzatore di meridiane in Fossano, è immediatamente emerso che al di sotto della meridiana francese si conservava una meridiana più antica, ad ore italiche. La più antica, presumibilmente settecentesca, era stata adombrata da quella ad ore francesi per l'elevazione di alcuni edifici prospicienti. Tra il 1999 ed il 2000, Mario Tebenghi e Lucio Maria Morra hanno restaurato i due quadranti solari.

  •  

Meridiana settecentesca ad ore italiche

Restauro iniziato nella primavera del 1999 e realizzato da Lucio Maria Morra. L’intervento ha comportato la reinstallazione dello gnomone (ortostilo), la conservazione ed il consolidamento del quadrante originale, il ripristino funzionale delle demarcazioni e del relativo apparato grafico e la ridefinizione pittorica di tutto l'impianto decorativo e strumentale.

  •  
  •  
  •  
  •  

Meridiana ottocentesca ad ore francesi

Restauro progettato da Lucio Maria Morra e realizzato dal Morra stesso e da Mario Tebenghi, nella primavera del 2000, con l'obiettivo di ricostruire il quadrante ottocentesco sulla base della documentazione fotografica rinvenuta e della mensola metallica originale.

Questo sito utilizza i cookie per migliorare la tua esperienza di navigazione. Usando questo sito sei in accordo con la nostra privacy policy OK