Fondazione De Benedetti Cherasco 1547 Onlus

Logo Fondazione

Armistizio 1796

Altre aree

Rievocazione dell'Armistizio 1796

Bonaparte aveva solo 26 anni quando prese il comando dell'armata d'Italia che, partita da Nizza il 2 aprile, in una inesorabile avanzata lungo la costa avrebbe portato alla folgorante scia di battaglie e vittorie che portarono all'Armistizio di Cherasco del 28 aprile 1796 e al celebre proclama: “Popoli d'Italia, l'esercito Francese viene a rompere le vostre catene...”.

 

L'armistizio, diventato poi Pace di Parigi il 15 maggio successivo, metteva fine alla prima fase della Campagna d'Italia, preludio al mito Napoleonico, e sanciva l'occupazione francese del territorio sud-occidentale del Piemonte, della Valle Stura ad Alessandria, e delle fortezze di Cuneo, Ceva e Tortona, nonché l'abbandono dell'alleanza con gli Austriaci e la cessione di Nizza e della Savoia alla Francia.

 

La manifestazione intende rievocare l'Armistizio di Cherasco del 28 aprile 1796 tra Napoleone e Vittorio Amedeo III, attraverso la partecipazione di gruppi storici provenienti da tutta Europa, che, con armi e uniformi fedeli al periodo storico rievocato, fanno rivivere lo spirito dell'epoca.

 

Normalmente il programma si articola su più giornate e, oltre alla rievocazione e alla battaglia tra truppe francesi, austriache e piemontesi, sono previsti momenti culturali legati all'evento.

Rievocazione dell'Armistizio 1796

Bonaparte aveva solo 26 anni quando prese il comando dell'armata d'Italia che, partita da Nizza il 2 aprile, in una inesorabile avanzata lungo la costa avrebbe portato alla folgorante scia di battaglie e vittorie che portarono all'Armistizio di Cherasco del 28 aprile 1796 e al celebre proclama: “Popoli d'Italia, l'esercito Francese viene a rompere le vostre catene...”.

 

L'armistizio, diventato poi Pace di Parigi il 15 maggio successivo, metteva fine alla prima fase della Campagna d'Italia, preludio al mito Napoleonico, e sanciva l'occupazione francese del territorio sud-occidentale del Piemonte, della Valle Stura ad Alessandria, e delle fortezze di Cuneo, Ceva e Tortona, nonché l'abbandono dell'alleanza con gli Austriaci e la cessione di Nizza e della Savoia alla Francia.

 

La manifestazione intende rievocare l'Armistizio di Cherasco del 28 aprile 1796 tra Napoleone e Vittorio Amedeo III, attraverso la partecipazione di gruppi storici provenienti da tutta Europa, che, con armi e uniformi fedeli al periodo storico rievocato, fanno rivivere lo spirito dell'epoca.

 

Normalmente il programma si articola su più giornate e, oltre alla rievocazione e alla battaglia tra truppe francesi, austriache e piemontesi, sono previsti momenti culturali legati all'evento.

Approfondimenti

Fondazione De Benedetti Cherasco 1547 Onlus - P.Iva 97627090018 - Powered by Alexmedia © 2009